Teatro e Città

Il mercato di Venezia: nove monologhi sul mercato della casa - Pescheria di Rialto

Data: 

Sabato, 27 Ottobre, 2018 - 17:30

Nove monologhi brevi relativi al mercato della casa e della dimora come luogo simbolico, fonte spesso di ansia e non più luogo protettivo. Casa da acquistare, casa da cui si subisce lo sfratto, o si minaccia una forzata fuoriuscita, casa intorno alla quale esplodono rumori di giorno e di notte, casa magari antica, tratta dal Mercante di Venezia. Il mercato di Venezia rappresenta una drammaturgia di gruppo, in quanto quasi tutti i monologhi sono resi dagli stessi autori, nell’unità di concepimento e di esecuzione.

Città è Teatro – Teatro è Città - materiali preparatori di base del Laboratorio

Materiali preparatori di base del Laboratorio “Città è Teatro – Teatro è Città”

 

I Il teatro oggi

II Artista e cittadino

III la città oggi

IV Venezia

 

I Il teatro oggi

Il teatro deve rappresentare il presente. Ma il presente va letto nella luce di un 'idea di città adeguata alla rivoluzione spaziale indotta dalla globalizzazione. Il presente ha bisogno di una "finestra" per essere guardato. Questa finestra è l’idea di città. Questa idea non può farsela il teatro, deve essere il pensiero a proporgliela.